martedì 30 ottobre 2012

RIGATONI AL FORNO RIVISITATI

Buon giorno a tutti che bello questo fine settimana l'ho passato facendo una nuova esperienza e devo dire che mi sono stra divertita, voi direte ma che ha fatto ? giorni fa' mi sono iscritta come scrutinatore ( mi son detta chi sa' se mi prendono ) ed ecco che mi recapitano la lettera , mi hanno presa , e allora Sabato, Domenica, e Lunedì sono stata impegnata, ho fatto tante conoscenze meravigliose e ho imparato tante cose, una di queste e che quando si va' a votare e i ragazzi vi danno la matita per scrivere , quando si restituisce i ragazzi danno un sospiro di sollievo sapete perchè? se si dovesse perdere una matita c'è una multa di 600 euro capite bene. Allora noi stavamo con il palpito alla gola , ci davamo il cambio alla postazione e ad uno è successo che una vecchietta per errore ha posato in borsa la matita e noi il panico e la signora ha aperto la borsetta scusandosi, ad un altra è successo che la matita si è rimpicciolita tanto temperandola che dentro lo scatola con i foglietti non si vedeva e allora il panico, ed in fine un ragazzo cercava la matita ma l'aveva in mano non vi dico le risate, adesso vi lascio che ho tantissime cose in arretro da fare buona giornata a tutti a dopo.

INGREDIENTI
un cavolfiore sbollentato (all'incirca gr 500)
gr 100 bacche di GOJI (li ho utilizzati al posto dell'uvetta e devo dire ottima scelta)
gr 100 pinoli
un pizzico di pepe (GABER)
un litro di besciamella (io l'ho preparata fresca a vostra scelta)
2 mozzarelle tagliata a dadini
 a dadini gr 200 mortadella tagliata a dadini (FELSINEO)
gr 15O (ASIAGO DOP TAGLIATO A DADINI)
gr 400 rigatoni (I PIACERI MEDITERRANEI)
I cipolla tagliata a cubetti
5 cucchiai d'olio d'oliva (DANTE)
gr 50 burro (BEPPINO OCCELLI)
un pizzico di sale(GEMMA DI MARE)
qualche foglia di alloro e di basilico
PROCEDIMENTO
in una padella ho messo l'olio e la cipolla, ho fatto rosolare e ho aggiunto il cavolfiore cercando di farlo sminuzzare il piu' possibile, ho aggiunto i pinoli, le bacche, il  pepe, il sale, l'alloro e il basilico. Appena il composto risulta asciutto, mettere il una ciotola grande, aggiungere la besciamella, la mortadella, la mozzarella e l'asiago, scolare la pasta e amalgamare il tutto. A questo punto prendere una teglia imburrare e versare la pasta, infornare a 200° per 20 minuti a gratinare e il piatto è pronto (VI DICO CHE MIA COGNATA NON HA MAI MANGIATO CAVOLFIORE, IL GLI HO DETTO CHE ERA PESTO E MI HA FATTO I COMPLIMENTI MA POI GLI  E L'HO DETTO BUONA GIORNATA)













34 commenti:

  1. Oh mamma che fame che mi fai venire!!! :-)

    RispondiElimina
  2. Che buona! Adoro la pasta pasticciata!!!! Bravissima!

    RispondiElimina
  3. sono sempre interessanti e di insegnamento le esperienze lavorative!anche quelle che durano pochi giorni!bello questo tortino!

    RispondiElimina
  4. molto interessante...mi incuriosisce..:))

    RispondiElimina
  5. cavoli 600 euro per una matita! accipicchia! la ricetta è favolosa .. famissima!!!!!

    RispondiElimina
  6. ihihihihhi bello il trabochetto a tua cognata :P spesso sono dei vizi...e non sanno che si perdono!

    RispondiElimina
  7. adoro anche io fare lo scrutinatore ed è veramente impegnativo...ottima ricetta complimenti

    RispondiElimina
  8. Ho fatto anche io la segretaria di seggio anni fa.. e capisco pienamente la tua angoscia!!! :D Cara, la tua pasta è gustosissima.. che dire di più? Faccio un salto da te a mezzogiorno mi sa :) Un bacione forte forte!

    RispondiElimina
  9. Si può sempre imparare dalle esperienza lavorative, anche se di breve durata come la tua!
    La tua ricetta è proprio invitante, mi hai fatto venire una fame...
    Buona giornata
    Pamela

    RispondiElimina
  10. ho giusto comprato il goji senza sapere cosa farmene...
    Ecco... questa pasta!

    RispondiElimina
  11. Quando vedo un ingrediente sconosciuto mi ... prudono e dita dalla curiosità ! Goji ?! Dovrò approfondire ! Ciao scrutratrice ! E che matite preziose !!! Un abbraccione !!!

    RispondiElimina
  12. Ho fatto anch'io l'esperienza di scrutinatrice ed è molto piacevole anche se stancante. Complimenti come sempre per la ricetta!

    RispondiElimina
  13. Questa storia della matita è davvero sorprendente!
    La tua ricetta invece meravigliosa.
    a presto

    RispondiElimina
  14. bella ricetta e soprattutto gustosa!!!
    il trabocchetto a tua cognata...riuscito in pieno!!! si sarebbe persa un ottimo piatto!
    brava!
    bacioni

    RispondiElimina
  15. Mamma che delizia, io metterei il cotto che la mortadella non la mangio, ma credo vengano ottimi comunque :)

    RispondiElimina
  16. Asiago e Mortadella... li porterei con me fino all'Inferno, Giovanna!

    CIAO!

    ANNA

    RispondiElimina
  17. tu mi fai venir fame sempre...anche quando ho la pancia piena!!

    RispondiElimina
  18. Mamma mia che bonta'!!!ciao cara Gio'!!

    RispondiElimina
  19. ahi che bontà!!! e che fame ....

    RispondiElimina
  20. Ciao, che piatto sfiziosissimo!!!
    Baci

    RispondiElimina
  21. Questi rigatoni hanno un aspetto così invitante che mi stai facendo venire fame anche adesso che sto per spegnere il pc e buttarmi sotto le coperte. Bravissima!
    Buona notte.

    RispondiElimina
  22. anch'io a volte mi diverto a "fregare" mio figlio con ingredienti a lui non proprio graditi! ahahahah ciao giovanna!

    RispondiElimina
  23. vedere questi manicaretti prima della pausa pranzo è un supplizio :-)

    la proverò!

    http://nonsidicepiacere.blogspot.it/

    RispondiElimina
  24. che piatto appetitoso e saporito! Buonissima idea!

    RispondiElimina
  25. Costose le matite dello Stato!!! ahahahah!
    Ottima e gustosa ricetta ;-)

    RispondiElimina
  26. Ciao e piacere di conoscerti. Questo piatto sembra ottimo, complimenti!
    Mi sono unita ai tuoi lettori per non perdermi nulla.
    Buona serata!

    RispondiElimina
  27. Che buoni questi rigatoni al forno, davvero appetitosi!

    RispondiElimina
  28. avrei volentieri scambiato il posto con tua cognata...una vera bonta'!!
    baci

    RispondiElimina
  29. Buoni i rigatoni
    e il tuo racconto mi ha fatto morire dal ridere
    Un bacione cara Giovanna!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  30. Ottima questa pasta, davvero molto curiosa..
    Complimenti per l'idea, un bacione grande!!

    RispondiElimina
  31. Che piatto ricco e gustoso, brava! Mi ha fatto ridere il racconto della matita,sembrano fatte di oro visto il costo della multa! Ciao

    RispondiElimina
  32. Anche io so cosa vuol dire fare la scrutatrice, mi sono divertita un sacco anche io.

    Ottima la tua pasta, come sempre ottimi i prodotti che usi!

    RispondiElimina

Ciao a tutti, spero vi piaccia il mio blog, e che lascerete tanti commenti :) io ricambierò con molto piacere.:) Un Bacio